venerdì 13 dicembre 2013

INQUINAMENTO E TRASPORTO PUBBLICO : L’ITALIA E’ UN DISASTRO



C’è un filo sottile che lega la riduzione dell’inquinamento ed il trasporto pubblico:  migliorando il trasporto pubblico si potrà ottenere un buon risultato in termini di riduzione dell’inquinamento, questo è quello che emerge dal rapporto di legambiente.
 
Scegliere il trasporto Pubblico vuol dire contribuire a ridurre le emissioni nocive, ma purtroppo scegliere il trasporto pubblico vuol dire affidarsi al destino…sappiamo quando si parte e non si conosciamo l’orario di arrivo.

Per dare un contributo in termini di chiarezza LEGAMBIENTE  ha tracciato i confini delle 10 linee ferroviarie italiane ritenute assolutamente insufficienti invitando Governo e Regioni, alla luce dei dati raccolti, a fare di più per garantire servizi migliori.

Riduzioni delle corse, lentezza, disservizi e sovraffollamento contraddistinguono negativamente le 10 linee pendolari prese in esame dal documento di Legambiente realizzato nell’ambito della campagna PEndolaria dedicata alla mobilità green e ai diritti dei viaggiatori.
“Per quei tre milioni di cittadini che ogni giorno prendono il treno per andare a lavorare la situazione diventa ogni giorno più difficile – dichiara il vice presidente di Legambiente Edoardo Zanchini -. Eppure di quella che è una vera e propria emergenza nazionale, la politica non sembra intenzionata a occuparsi. Negli ultimi anni il servizio in larga parte delle Regioni è andato peggiorando per la riduzione delle risorse e l’incertezza sul futuro, per cui i treni sono sempre più affollati, spesso in ritardo e con le solite vecchie carrozze

Per chi si muove in treno ogni giorno la situazione è spesso disperata, con le situazioni peggiori che si vivono in Campania, Veneto, Piemonte, Lazio.

La classifica delle linee peggiori mette in fila le tratte “della vergogna”, partendo dalla Circumvesuviana che in 2 anni ha ridotto del 40% le corse nonostante l’aumento degli utenti. Stessa situazione per la Roma-Nettuno: 52 km di tratta che per 20 km si snoda su un unico binario, situazione che porta a ritardi cronici e alla soppressione di numerose corse. 






SCEGLI S&Q E REALIZZA IL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO RESIDENZIALE

CORSI ENOGASTRONOMIA, FAD SULLE RINNOVABILI E MOLTO ALTRO

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento